Non ti pago

Commedia in tre atti

di

 Eduardo De Filippo

 
 

Teatro Anfitrione

Via di San Saba, 24 - ROMA

 

13 e 14 Giugno 2003

Don Ferdinando Quagliuolo, proprietario di banco lotto, per la disperazione di sua moglie Concetta, è un accanito giocatore che e non riesce a vincere nemmeno con l’aiuto di Aglietiello. Al contrario, Mario Bertolini, suo dipendente, ha una fortuna sfacciata. Don Ferdinando, geloso della fortuna dell'altro, gli vieta di frequentare la figlia Stella. Il Bertolini azzecca una quaterna con i numeri fornitigli in sogno dal padre di Don Ferdinando che si appropria del biglietto vincente e pretende la vincita.
Per questo interpella l’avvocato Lorenzo Strumillo che, viceversa, offre i propri servigi al Bertolini. Don Ferdinando, ormai disperato, minaccia il Bertolini che per poco non rischia la vita. Nella confusione restituisce il biglietto e maledice il Bertolini che non riesce più ad incassare la vincita. Tutti chiedono a don Ferdinando di ritirare l'anatema, compresa Erminia zia del Bertolini. Alla fine è lo stesso Bertolini a consegnare il biglietto a don Ferdinando, che lo utilizza come dote per Stella acconsentendo al matrimonio fra i due giovani.